Archivio di agosto 2010

La ragazza che giocava con il fuoco – La regina dei castelli di carta

venerdì, 27 agosto 2010

la ragazza che giocava con il fuoco

la regina dei castelli di carta

titolo: La ragazza che gicava con il fuoco – La regina dei castelli di carta

autore: Stieg Larsson

commento: Del primo volume della trilogia “Millennium” di Stieg Larsson, “Uomini che odiano le donne”, ce ne aveva parlato Vir in questo post. E’ da aprile 2009, quindi, che aspetto con impazienza di trovare il tempo di leggere almeno il primo volume. Quest’anno le ferie sono state, causa nido chiuso per tutto il mese di agosto, un po’ più lunghe del solito. E devo dire che, essendomi imposta di non lavorare (a parte leggere e rispondere alla posta elettronica, il minimo sindacale…) non c’era niente di meglio che tentare di leggere il primo della trilogia!

L’unico guaio è che non si può leggere il primo della trilogia. Perché immancabilmente ti trovi a leggere subito il secondo, e a bramare di iniziare il terzo… Insomma, in meno di un mese ho finito tutti e tre, e devo dire con amarezza che mi manca già Larsson, e i personaggi (soprattutto Lisbeth) che ha saputo creare. Una storia veramente appassionante e ben studiata, dei personaggi (soprattutto psicologicamente) che ti catturano e ti fanno riflettere tantissimo, un libro (e un autore) che non mi sarei persa per niente al mondo.

Photo #325: In principio era il verbo

domenica, 15 agosto 2010

In principio era il verbo

In principio era il verbo di Massimo

Photo #324: attesa

sabato, 14 agosto 2010

attesa

attesa di Margherita

Photo #323: Felicità

venerdì, 13 agosto 2010

Felicità

Felicità di un amico

Photo #322: Cabo Verde

giovedì, 12 agosto 2010

Cabo Verde

Cabo Verde di Paride

Photo #321: Tornando alla fine

mercoledì, 11 agosto 2010

tornando alla fine

tornando alla fine di Caterina

Photo #320: anche io amo i libri!

martedì, 10 agosto 2010

anche io amo i libri!

anche io amo i libri! di Sara

Ricette x gioco ;-)

domenica, 8 agosto 2010

Rxg

titolo: Ricette x gioco 😉

autore: Natalia Cattelani

Un grazie a Gloria per avermi regalato il libro e per avermi segnalato tanto tempo fa il sito “tempodicottura” dal quale  il libro è  nato.

Siete alla ricerca di ricette buone, semplici, veloci, sicure, equilibrate ed allo stesso tempo adatte a bambini e ragazzi? Allora avete trovato il libro giusto. Piccolo ma ben curato, con le foto dell’autrice e brevi racconti a premessa delle ricette che ti fanno sentire vicino all’autrice-cuoca; per me sarà sicuramente di supporto per cene veloci o quando invitiamo amici con bambini, ma soprattutto sarà il regalo-jolly per tante neo-mamme a corto di tempo libero per cucinare.

L’orto di un perdigiorno

venerdì, 6 agosto 2010

ppodup

titolo: L’orto di un perdigiorno

autore: Pia Pera

Sottotitolo: Confessioni di un apprendista ortolano.

Lo so. Sono entrata in un circolo vizioso: compro libri sull’orto, faccio nuovi esperimenti, falliscono o hanno successo al 50%, compro altri libri sull’orto e così via. Ogni volta sono affascinata dall’approccio degli altri alla terra e lo confronto con il mio, trovando diversità o affinità.

Devo dire che in questo caso ho trovato molte affinità; a partire dalla fascinazione di Fukoka e dell’agricoltura del “non fare”, che purtroppo si rivela un sogno a lungo termine; per arrivare alla gratitudine nei confronti dell’orto-maestro che regala doni anche quando lo trascuriamo un po’.

Non è un manuale, è un inno alla natura e ai suoi doni; è un invito a godere delle piccole cose, a trovare il piacere e la bellezza in quello che abbiamo intorno, a dimenticare la corsa all’avere sempre più cose per saper apprezzare quello che ci offre la natura.  Ricco di citazioni letterarie e con una buona vena poetica, pagina dopo pagina ci fa sognare di avere un campo, un uliveto, una vigna e…un cane!

Pia Pera, oltre ad essere scrittrice e traduttrice cura il sito www.ortidipace.org che promuove la creazione di orti biologici nelle scuole.

Corrispondenze

mercoledì, 4 agosto 2010

cub

titolo: Corrispondenze

autore: Ubaldo Busolin

Anche questo libro è ormai fuori catalogo. Sembra che questa estate mi stia dedicando all’acquisto di libri “dimenticati”, ma a volte gli scatoloni delle offerte riservano belle sorprese.

Questo l’ho pescato in mezzo a tanti altri, con il loro bollo giallo dell’offerta ad 1,99 € ed i bordi un po’ rovinati, ma sembrava aspettare che qualcuno lo portasse a casa con sé.

Contiene lettere e brevi racconti legati all’attività dell’autore di insegnante di scienze: dall’occupazione del liceo alle gite movimentate per arrivare agli esami di maturità, racconta, attraverso gli episodi più significativi, come sia possibile vivere la scuola e l’insegnamento oltrepassando il confine della cattedra ed instaurando rapporti personali che facciano crescere sia gli studenti che gli insegnanti. Ben scritto, emozionante in alcuni punti, si fa leggere in un pomeriggio.