Articoli marcati con tag ‘Giulia Blasi’

Il mondo prima che arrivassi tu

domenica, 21 agosto 2011

il mondo prima che arrivassi tu

titolo: Il mondo prima che arrivassi tu

autore: Giulia Blasi

In queste ferie, che stasera finiscono, ho letto. Anzi, no, ho divorato. Come non facevo da tanto tempo, e devo dire che questo è stato uno spuntino dolcissimo. Seguo Giulia Blasi da anni ormai, e questo libro freschissimo mi è piaciuto veramente tanto. L’amicizia di Irene e Mira, gli amori, il paesino di Vallefiora, le vacanze a Senigallia (che è stata anche la meta vacanziera della mia adolescenza). Un libro che scivola via veloce, che fa anche ridere e riflettere allo stesso tempo. Peccato aver saputo del reading qui vicino solo qualche giorno dopo, sarebbe stato veramente piacevole ascoltarne qualche pezzo dal vivo!

Nudo d’uomo con calzino

mercoledì, 7 ottobre 2009

copertina-191x300

titolo: Nudo d’uomo con calzino

autore: Giulia Blasi

Seguo il blog dell’autrice di questo libro da diverso tempo, così come la sua rubrica sul sito di Donna Moderna. Leggo entrambi una volta ogni tanto, quando riesco a ritagliarmi del tempo per me stessa e navigo in rete alternando siti noti e siti segnati nei preferiti ma ancora da scoprire. Da qualche mese a questa parte, però, “Me parlare donna un giorno” è diventato un appuntamento settimanale. E devo dire che raramente mi capita di ridere fino alle lacrime, ma alcuni dei pezzi di questo blog mi hanno fatto questo effetto (soprattutto se letti ad alta voce con le amiche o con mia sorella). Quindi, appena è uscito “Nudo d’uomo con calzino”, ne ho ordinata subito una copia! Ha tardato un po’ ad arrivare, lo sto finendo di leggere, e devo dire che ne è valsa la pena!

edit del 21 ottobre 2009:

ho finito di leggere il libro, che tra le altre cose ha come sottotitolo (mi ero dimenticata di dirlo) “e altre imperdonabili gaffe del maschio sotto (e sopra) le lenzuola”. Devo dire però, adesso che l’ho letto tutto, che mi è risultato molto brillante e simpatico in alcuni capitoli (quelli “sopra le lenzuola”), un po’ troppo spinto negli altri (quelli “sotto”). Sinceramente, aspetto il giorno in cui uscirà (sono certa che ci sarà) il libro a seguire “Me parlare donna un giorno”, che è molto più alla mia portata… non che sia una zitella bacchettona, ma diciamo che di alcuni paragrafi avrei fatto volentieri a meno! Per tutti gli altri, il libro merita.